STRUSCIO DI STREGHE
Concorso Coreografico Internazionale 1 ° Edizione
Benevento 7/8/9 Luglio 2023
A breve programma 2° Edizione 2024

“UNGUENTO UNGUENTO,
MANDAME A LA NOCE DE BENIVENTO,
SUPRA AGUA ET SUPRA VENTO
ET SUPRA AT OMNE MALTEMPO”

E lli fu a Roma uno famiglio d’uno cardinale, el quale andando a Benivento di notte, vidde in sur una aia ballare molta gente, donne e fanciulli e giovani; e così mirando, elli ebbe grande paura. Pure essendo stato un poco a vedere, elli s’asicurò e andò dove costoro ballavano, pure con paura, e a poco a poco tanto s’acostò a costoro, che elli vidde che erano giovanissimi; e così stando a vedere, elli s’asicurò tanto, che elli si pose a ballare con loro. E ballando tutta questa brigata, elli venne a suonare mattino. Come mattino tocò, tutte costoro in un subito si partiro, salvo che una, cioè quella che costui teneva per mano lui, che ella volendosi partire coll’altre, costui la teneva: ella tirava, e elli tirava. Vedendola costui sì giovane, elli se ne la menò a casa sua: e odi quello che intervenne; che elli la tenne tre anni con seco, che mai non parlò una parola. E fu trovato che costei era di Schiavonia. Pensa ora tu come questo sia ben fatto, che elli sia tolto una fanciulla al padre e alla madre in quel modo. E però dico che là dove se ne può trovare niuna che sia incantatrice o maliarda, o incantatori o streghe , fate che tutte siano messe in esterminio per tal modo, che se ne perde il seme”.

[San Bernardino da Siena – 1427 –  trascrizione di appunti stenografici di un fedele del santo.]

Organigramma

Ruoli e struttura della fondazione

Scopri di più

Programmi e Attività

Attività della fondazione e iniziative allo studio.

Scopri di più
Sostieni la fondazione

Partecipa in maniera attiva con una libera donazione.

Scopri di più
Leggi lo Statuto

Consulta lo statuto e l'atto costitutivo.

Scopri di più

Continua a leggere e vai al

Manifesto Programmatico

Terre Magiche Sannite ETSè una Fondazione a cui aderiscono studiosi,
enti, imprese, artisti e animatori sociali e territoriali.

Filosofia

La filosofia che caratterizza l’operato della Fondazione si basa su due NO ed un SÌ:
1) NO all’improvvisazione

2) NO all’autoghettizzazione

3) SÌ a volgere sempre il negativo in positivo.

Modus Operandi

La Fondazione segue un preciso modus operandi:
a) in sinergia con gli altri protagonisti locali;

b) con una logica di sistema: il Sistema Sannio;

c) con una visione mondiale;

d) coinvolgendo le comunità dei Sanniti all’estero.

La Fondazione ha l'obiettivo di:

I studiare e far conoscere i luoghi, le storie e le leggende delle Streghe di Benevento e del Sannio, che hanno una formidabile potenzialità attrattiva;

II promuovere attività culturali ed eventi incentrati sulla vicenda delle streghe, della lotta contro la violenza sulle donne e la difesa dei loro diritti;

III organizzare, con cadenza annuale, l’evento Struscio di Streghe, con al centro convegni, musica e danza;

IV contribuire, attraverso scambi culturali e gemellaggi con città e associazioni degli altri siti magici, alla costruzione di una rete di stabili relazioni;

V promuovere il patrimonio archeologico, ambientale, religioso ed enogastronomico del territorio;

Strega di Benevento

La Fondazione con il suo Comitato Scientifico collabora con le Istituzioni Culturali, che si occupano del fenomeno stregonico e con quanti si impegnano per il rispetto dei diritti delle donne.
La Fondazione assegna ogni anno un premio alla personalità,
che nel mondo si è particolarmente distinta nella difesa delle donne.
La Fondazione è composta da partecipanti che
versano una quota di 500 oppure di 100. Non ci sono quote annuali.
Nell’Albo d’Oro dei Soci Onorari vengono iscritti coloro
enti, società o persone che contribuiscono in vario modo alla realizzazione dei programmi della Fondazione devolvendo un consistente contributo finanziario oppure beni materiali o immateriali.